XV Summit dell’Oif: francofonia di popoli o di Stati?

Post By RelatedRelated Post

Si è riunito a Dakar il XV Summit dell’Organizzazione internazionale della Francofonia (Oif), che ogni due anni riunisce i capi di Stato dei 53 paesi francofoni dei cinque continenti (di cui 29 africani).

L’obiettivo è quello di discutere principalmente di linee comuni a livello linguistico e culturale, ma sempre più anche di cooperazione nell’ambito economico e delle politiche sociali. Ma quanto la Francofonie può considerarsi tuttora un tentativo di Parigi di mantenere un ruolo egemonico nel mondo? Qual è il ruolo effettivo e la natura dell’adesione dei popoli e della società civile africana nello spazio e ideale francofono?

Leggi il reportage:

Pubblicato su Nigrizia (Anno 133, n.1)

Lezioni di francese

Guarda le gallerie: 

Il Summit al Centro Internazionale delle Conferenze a Diamnadio

Centro Internazionale delle Conferenze di Diamnadio, Dakar. Il centro, che sarà il fulcro della cittadella degli affari di Dakar, è stato inaugurato il giorno del Summit dell'Oif, e battezzato con il nome del secondo presidente del Senegal, Abdou Diouf, segretario generale uscente dell'Oif.

 

Società civile francofona e folclore al “villaggio della Francofonia”

IMG_7115
IMG_7202
IMG_7189
IMG_7182
IMG_7164a
IMG_7142
IMG_7628
IMG_7622
IMG_7420
IMG_7424
IMG_7610
IMG_7203
IMG_7118
IMG_7244
IMG_7115  IMG_7202  IMG_7189  IMG_7182  IMG_7164a  IMG_7142  IMG_7628   IMG_7622   IMG_7420   IMG_7424   IMG_7610   IMG_7203   IMG_7118   IMG_7244

Luciana De Michele Admin

Leave a Comment

Email (will not be published)