Ramadan a Dakar/4. L’ultimo “ndogou” in banlieue: canti, tamburi e festa per tutti

Post By RelatedRelated Post

Si conclude oggi il Ramadan. A Dakar, i nostri amici Bayefall di Parcelles Assainies hanno offerto ieri sera l’ultimo ndogou di pane e caffé Touba, per poi festeggiare intonando canti religiosi al ritmo di tamburi tradizionali.

Dopo aver dato gli ultimi datteri, sacchetti d’acqua, pezzi di pane e bicchieri di caffé Touba a passanti, tassisti e passeggeri di autobus, i bayefall dell’Unité 7 di Parcelles Assainies hanno spezzato come di consueto il digiuno insieme agli altri abitanti del quartiere. E mentre si sorseggiava e si assaggiava, la sensazione di sollievo, gratitudine e orgoglio di gruppo per essere riusciti a finanziare e organizzare lo ndogou fino all’ultimo giorno di Ramadan ha lasciato ben presto il posto alla suspense e alla concitazione. All’improvviso, tutti si sono ritrovati con il naso in su, a osservare il cielo.

(leggi anche Ramadan a Dakar/3: Finalmente l’ora dello ndogou: il caffé è servito)

Ieri era infatti il 29esimo giorno di digiuno: se la luna fosse apparsa, oggi sarebbe stata la Korité, la festa di fine Ramadan. In caso contrario, si sarebbe dovuto digiunare per l’ultima volta. Ieri, mentre i minuti passavano e il cielo si oscurava sempre più facendo vincere la notte sul giorno, la luna non appariva. Gli abitanti dell’Unité 7, chi tra il deluso chi tra l’ironico, erano pronti a rassegnarsi a un altro giorno di Ramadan, e si apprestavano a rientrare nelle case.

Tuttavia, all’improvviso, la notizia alla radio: la commissione senegalese degli anziani saggi dell’Islam hanno dato l’annuncio che l’indomani si sarebbe festeggiato la fine del Ramadan. Evidentemente, la luna era spuntata da qualche parte di Dakar dietro alla fitta coltre di nubi. Una volta recepito il messaggio, tra i bayefall è stato subito festa. Nel tumulto che è seguito, c’è chi lavava il pentolone con cui si era preparato il caffé e chi correva a prendere i tamburi. Dopo la preghiera, la gioia è esplosa: mentre alcuni bayefall, in tunica bianca, si legavano djambé e diversi tam tam intorno alla vita, altri hanno iniziato a intonare i canti e a improvvisare la tradizionale processione intorno all’isolato, seguiti dai bambini. Tornati al punto di partenza, vicino alla tettoia di preparazione del caffé Touba, i canti sono continuati per ore, mentre la gente del quartiere, grandi e più piccini, hanno continuato a girare intorno ai percussionisti e ai cantanti, ballando e saltando.

Intanto, nelle strade, il traffico impazzava e la gente vi si riversava nel via vai concitato della vigilia delle grandi feste. C’era da acquistare gli ultimi polli da mangiare oggi (dai 4 ai 10 in funzione della dimensione della famiglia), le scarpe e gli accessori da accompagnare al vestito che ci si è fatti fare dal sarto, di solito in tessuto tradizionale da festa, il bazin. Sarti, tassisti e commercianti hanno lavorato tutta la notte, sperando che l’elettricità non andasse via da un momento all’altro, per soddisfare i bisogni degli ultimi ritardatari: di solito tanti, poichè di soldi non ce ne sono quasi mai abbastanza fino all’ultimo minuto.

Oggi i senegalesi si sveglieranno e celebreranno ufficialmente la fine del Ramadan con la preghiera delle 9, 9.30. Intanto, le donne sbucceranno cipolle e patate, da preparare insieme ai polli portati dai mariti. Dopo il pranzo e le bibite, queste indosseranno il loro vestito da festa, e, estrosamente e vistosamente abbigliate e pettinate, usciranno la sera per sfilare nelle vie della banlieues e fare gli auguri ad amici e parenti.

La parola d’ordine di oggi, per scambiarsi gli auguri in wolof, è: “Balma ak”, “Perdonami”. La risposta, semplice e diretta, é: “ti perdono, perdonami”. Non c’è bisogno di molto altro. Buona Korité a tutti, cristiani e musulmani del Senegal.

Guarda le immagini della processione durante la festa dell’ultimo ndogou:

IMG_6497-2
IMG_6516-2
IMG_6518-2
IMG_6581-2
IMG_6639-2
IMG_6645-2
IMG_6652-2
IMG_6658-2
IMG_6664-2
IMG_6667-2
IMG_6721-2
IMG_6497-2 IMG_6516-2  IMG_6518-2  IMG_6581-2  IMG_6639-2  IMG_6645-2  IMG_6652-2  IMG_6658-2  IMG_6664-2  IMG_6667-2  IMG_6721-2

 

Guarda il video:

 

Luciana De Michele

Leave a Comment

Email (will not be published)