Foto della settimana: è Pasqua anche in Senegal

Post By RelatedRelated Post

Anche la minoranza cristiana (circa il 4%) in Senegal ha festeggiato domenica scorsa la Pasqua. Rappresentazioni teatrali e via crucis sono state organizzate per venerdì pomeriggio nei diversi quartieri di Dakar e di altre città del paese, così come delle veglie pasquali nelle parrocchie sabato notte. Durante quella della Cattedrale Notre Dame des Victoires di Dakar, l’arcivescovo Benjamin Ndiaye ha celebrato battesimi e matrimoni collettivi.

I cattolici senegalesi hanno festeggiato domenica preparando pranzi a base di maiale (per parenti e amici cristiani) e di altra carne per gli invitati (o i membri della stessa famiglia) musulmani. Il dolce tipico di questa festività, un composto liquido a base di pasta del frutto di arachidi (bouye), pasta di arachidi, cioccolato e uvette, si chiama Ngalakh: di solito i cristiani ne fanno dono ad amici e vicini musulmani.

Sempre a testimonianza della pace e dei buoni rapporti tra religioni in Senegal (Repubblica laica a stragrande maggioranza musulmana) e del rispetto dello Stato rispetto le diverse confessioni, alcune istituzioni (Comuni e Consigli dipartimentali) in differenti regioni del paese hanno offerto alle parrocchie doni alimentari e sostegno finanziario: provvedimenti adottati anche a Natale e, a beneficio delle comunità musulmane, durante le più importanti feste islamiche.

La foto di questa settimana è stata scattata a Al-Fadiouth, un villaggio su un’isola vicino a Joal, località sulla costa verso il Senegal centrale.

 

Al Fadiouth, Senegal

Luciana De Michele

Leave a Comment

Email (will not be published)